Perdere 10 kg in 2 settimane – Dieta Scarsdale

Come avrete potuto notare da questi post, avrete capito che sto a dieta, ed è per questo motivo che sono solita ad aggiornare i miei progressi e ad informarvi del tipo di dieta che attuo.

Queste settimane mi sono “rilassata” un po’ (a causa di 3 esami in 7 giorni e di una gara d’hip hop, e quindi stress psicologico e fisico non vanno a braccetto con la dieta), ed ora come ora non so se ho ripreso dei chili o meno, comunque sia, vi aggiornerò in un altro post.

Stavolta vi parlo della dieta Scarsdale, la prima dieta che ho affrontato in questo mio “viaggio”.

Questa dieta me l’ha consigliata un amico, ho appreso le informazioni solo tramite internet, senza acquistare il libro (lo so è sbagliato) del dr Tarnover, cioè l’ideatore della dieta, quindi io vi spiegherò cos’è questa dieta, e come l’ho affrontata, ma se volete attuarla vi suggerisco l’acquisto del libro..

La dieta Scarsdale è creata per essere fatta per brevi periodi (infatti si parla di 2 settimane) per questo motivo mi ha allettato molto, sperando in vantaggiosi risultati.

Il regime alimentare è diviso in 2 parti, ognuna di 7 o 14 giorni:
-la prima parte è particolarmente restrittiva, c’è una forte riduzione di carboidrati (non a caso si mangia solo una fetta di pane al giorno), pochissimi zuccheri e grassi. -la seconda parte è di mantenimento, simile alla prima, ma con un maggior apporto di carboidrati e grassi.

Le regole fondamentali sono:
-non assumere zucchero, e quindi un dolcificante che non abbia però più calorie dello zucchero.
-nella prima parte non bisogna assumenre alcolici.
-per fetta di pane si intende una fettA come quella del pan bauletto, ovviamente integrale e tostata.
-non esistono spuntini, gli unici spuntini consentiti sono carote o sedano crudi e non conditi ovviamente.
-le quantità sono libere, ma non bisogna abbuffarsi troppo, ma mangiare il giusto.
-i condimenti grassi devono essere eliminati, nè olio, nè burri, nè margarina.
-non bisogna fare sostituzioni di nessun genere, si può evitare di mangiare qualcosa, ma mai sostituire.

Questa dieta sembra semplice, ma è dura, perchè ci sono solo 3 pasti in una giornata, tutti a base di proteine, oltretutto come apporto calorico giornaliero si raggiungono a stento le mille calorie, non a caso sconsigliano lo sport, non vi nego che io non arrivavo a fine serata, alle 10 di sera mi addormentavo in piedi, e non ero buona a niente nemmeno per l’allenamento. Ovviamente questa dieta non può e NON DEVE essere proseguita oltre le 2 settimane, siccome il fegato si affatica.

La dieta afferma che può far perdere  10 chili in 2 settimane, ma credo sia impossibile una cosa simile, a meno che non ci siano decine e decine di chili da perdere, allora 10 chili sono una piccola parentesi di una dieta.

Il programma alimentare prevede la stessa colazione colazione ogni mattina, ed è composta da:
-mezzo pompelmo (io bevevo il succo di un pompelmo intero)
-una fetta di pane tostato
-caffè o thè con dolcificante

LUNEDI’
Pranzo: preprate delle carni magre arrostite o all’insalata anche assortite (una insalata con carne tipo Simmental o Montana va bene);
pomodori in qualsiasi modo(insalata, arrostiti o in umido);
caffè the bevande dietetiche.
Cena: pesce magro o crostacei (entrambi sia freschi che congelati)di qualunque genere preparati senza olio, margarina, maionese;
insalata di verdure di qualsiasi tipo e a volontà ;
caffè thè bevande dietetiche.

MARTEDI’
Pranzo: macedonia di frutta in abboondanza e di qualsiasi combinazione ma senza zucchero;
caffè the bevande dietetiche.
Cena: hamburger magro abbondante e alla griglia;
verdure: si può scegliere tra varie combinazioni di peperoni, pomodori, cetrioli, zucchine, lattuga, carote, sedano;
caffè thè bevande dietetiche.

MERCOLEDI’
Pranzo: preparate un’insalata di tonno o salmone con le verdure che si preferisce, condita senza olio ma con limone e aceto;
1 pompelmo o 1 frutto di stagione;
caffè the bevande dietetiche.
Cena: agnello o altra carne magra arrostita senza il grasso;
verdure: si può scegliere tra varie combinazioni di pomodori, cetrioli, zucchine, peperoni, sedano, lattuga e carote;
caffè thè bevande dietetiche

GIOVEDI’
Pranzo: due uova cucinate a piacere tranne che fritte e senza usare olio o altri grassi di cottura;
una confeziona di cottage cheese o pot cheese (N.B. sarebbero la Jocca o il Danone ma quando si parla di cottage cheese o pot cheese dovrebbe andare bene anche un pò di ricotta visto che ha anche anche meno calorie)
verdure: pomodori o zucchine;
1 fetta di pane tostata;
caffè thè bevande dietetiche.
Cena: preprate del pollo arrosto a volontà  senza grasso e senza pelle;
verdure in abbondanza con combinazioni di pomodori, spinaci, fagiolini e peperoni;
caffè thè bevande dietetiche.

VENERDI’
Pranzo: formaggi magri assortiti come fior di latte, ricotta o feta greca;
spinaci in abbondanza;
1 fetta di pane;
caffè thè bevande dietetiche.
Cena: pesce magro o crostacei (entrambi possono essere sia freschi che congelati) di qualunque genere preparati senza olio, margarina o maionese ;
per la verdura si può scegliere tra varie combinazioni di cetrioli, pomodori, peperoni e sedano;
zucchine lattuga carote;
1 fetta di pane tostata;
caffè thè bevande dietetiche
.
SABATO
Pranzo: macedonia di frutta a volontà  e di qualsiasi combinazione ma senza zucchero;
caffè thè bevande dietetiche.
Cena: preparatevi del pollo o del tacchino arrosto;
insalata di pomodori e lattuga;
1 pompelmo oppure 1 frutto di stagione;
caffè thè bevande dietetiche.

DOMENICA
Pranzo: Pollo o Tacchino arrosto;
insalata di pomodori carote o cavolfiore o broccoli o cavolo cotto;
1 pompelmo o 1 altro frutto di stagione.
caffè thè bevande dietetiche.
Cena: vitello o altra carne magra arrostita;
verdure: si può scegliere tra varie combinazioni di lattuga, carote, pomodori, cetrioli, peperoni, sedano e zucchine;
caffè thè bevande dietetiche.

Altri esempi di dieta potete trovarli sul web 😀

Io con questa dieta ho perso 5 chili e mezzo, non l’ho attuata seguendo sempre le regole (spesso modificavo a mio piacimento, aggiungevo cose o sostituivo i giorni), il pane non lo tostavo, inoltre devo ammettere che facevo lo stesso allenamento, e quando non mi allenavo andavo a fare qualche chilometro di camminata veloce.

Io la sconsiglio come dieta, meno di mille calorie al giorno non sono la soluzione, specialmente per chi deve perdere molto peso, il metabolismo finisce per rallentarsi siccome si rende conto di questa situazione di “carestia” ed abbassa il proprio consumo, diminuendo quindi l’attività corporea necessaria per la sopravvivenza (il battito cardiaco, il respiro ecc ecc), quindi se prima, ad esempio, il nostro corpo necessitava di 1300 calorie, quando si attua questa dieta il fisico inizia a richiederne 800, e quindi facciamo un sacrificio inutilmente, anzi peggioriamo la situazione siccome ormai il metabolismo è rallentato e dopo quando riprenderemo a mangiare è come se mangiassimo molto di più.

Inoltre io ho perso 5,5 chili, come già detto prima, ma di centimetri ne persi davvero pochi, nelle 2 settimane successive, nelle quali ho fatto una dieta di mantenimento creata da me e quindi con più carboidrati e più calorie, sono riuscita a mantenere i risultati (forse avrò ripreso un mezzo chilo) ma ho perso molti più centimetri, non so il motivo di questa cosa, ma sicuro non sarà una bella cosa (ma vàààà).

Quindi vi suggerisco altro (anche se la mia mente malata continua a cercare diete con una bassa percentuale di carboidrati per permettermi di dimagrire più in fretta).

Saluti da Calliope
Per rimanere sempre aggiornata seguimi su facebook (clicca su “Mi piace”)