Come inserire la coppetta mestruale

come togliere la coppetta mestruale
Rieccomi a parlare di coppetta mestruale, in molte mi avete chieste come funziona e vi lascio la sezione dove potrete trovare tutte le info QUI. Ma in questo post parlerò di come inserire la coppetta mestruale.

E’ essenziale che abbiate “sterilizzato” la coppetta (come si sterilizza la coppetta clicca QUI)prima di provvedere all’inserimento, dovrete anche lavare le mani per bene.

Adesso passiamo alla questione psicologica… dovete essere rilassatissime, se eseguite per la prima volta l’inserimento essendo tese e contraendo la vagina vi sarà davvero difficile introdurla e potrete provare dolore, mentre se siete rilassate andrà tutto nella tranquillità più assoluta, e ovviamente non vi farete male.

Come già detto in un altro post, non per offendere qualcuno, ma capita che non si conosca bene l’anatomia dell’apparato riproduttivo femminile, ed in taluni casi non si ha ben idea di dove sia l’entrata della vagina. Quindi se non avete conoscenza della vostra anatomia vi suggerisco di iniziare a conoscervi, e senza vergogna dovrete guardarvela in uno specchio così da capirne qualcosa in più 😛 .

Vi lascio un’immagine di una vulva così che abbiate più o meno idea di com’è fatta, cliccando QUI

dove comprare la coppetta mestrualeOvviamente ognuna ha una vulva differente, quindi quella dell’illustrazione è una vulva in generale, ognuna avrà poi dei tratti differenti e non c’è da preoccuparsi.

La coppetta andrà inserita nell’apertura vaginale (vaginal opening) e non nell’uretra (il buchetto della pipì) come alcuni credono. Insomma la vagina è la parte dove escono i bambini o entrano i membri maschili (o altri oggetti, assorbenti interni, oggetti erotici o in questo caso la coppetta 😛 )

La coppetta mestruale raccoglie solo il flusso mestruale e non l’urina.

Non siate scettiche, è una cosa davvero semplice e per niente assurda, anche perchè da quel buchetto ci esce un bambino10431530_10204255651212467_3872987330500497379_n

 

La parte che a noi interessa. è la parte finale che vedete in basso nell’illustrazione a destra, appunto la vagina.

La coppetta va inserita in quel canale, e ripeto non è doloroso.

Come notate il canale ha comunque la forma più o meno a U, e quindi la coppetta riesce tranquillamente ad adattarsi.

Nell’immagine di sotto vedete proprio com’è che andrebbe una coppetta all’interno del canale vaginale.

10400807_10204255663252768_4708472246477673612_n

 

Come inserire la coppetta mestruale?

Ovviamente vi starete chiedendo come inserire la coppetta mestruale interamente? La coppetta va piegata, una volta inserita piegata, la si lascia e da sola la coppetta si andrà ad aprire e si posizionerà.

Esistono vari tipi di piegature, che spiego precisamente come farle nel video che troverete alla fine del post, adesso vi faccio solo vedere quali sono le pieghe:

Piega a C

20141107_191428_wm

Piega a 7

20141107_191216_wm

Piega a cerchio

20141107_191313_wm

Piega a S

20141107_191232_wmh

Piega a tulipano

20141107_191158_wm

Ogni piega ha una funzionalità e diametro differenti. Tutto dipende da come si preferisce. Le pieghe dal diametro più piccolo sono la piega a 7 e la piega a tulipano, tutte le altre sono pieghe che hanno una superficie di entrata più grande. Inoltre in alcune pieghe è possibile tenerle strette alla base e in altre invece bisogna tenerle sul bordo, io preferisco quelle alla base così che ho modo di farle entrare più in profondità e successivamente lasciarle e farle aprire, ma è tutta una propria preferenza. Le pieghe che permettono di tenere la coppetta alla base sono la piega a 7 e la piega a tulipano, e forse anche la piega a C, ma tutto dipende dalla consistenza della coppetta. Tutte le altre necessitano di essere tenute vicino al bordo.

Io preferisco la piega a tulipano, la quale però non è adatta a tutte le coppette, perchè avendo il pavimento pelvico tonico, quando introduco questo tipo di piega con una coppetta che stenta ad aprire, finisce per non aprirsi in alcun modo, e necessito invece di una piega che deve essere tenuta ai bordi come una piega ad S o a cerchio così che riesce ad aprirsi più facilmente.

Passiamo alla pratica…

Quindi, come abbiamo già detto, “sterilizzate” la coppetta (clicca QUI per sapere come sterilizzare), lavate le mani ed ora viene il bello… mettetevi nella posizione che trovate più comoda, c’è chi lo fa sul bidet, chi lo fa sul gabinetto, chi lo fa in piedi piegando un po’ le gambe, chi accovacciata, chi invece in piedi ma alzando una gamba sul gabinetto ad esempio, ognuno ha il suo metodo, io preferisco il bidet ad esempio.

Se siete solite usare assorbenti interni, inseritela come fareste per un normale tampone, e vedrete che non è difficile.

Rilassatevi, prendete la coppetta e piegatela nel modo che credete preferibile (io come inizio suggerisco sempre la piega a tulipano), inseritela puntando  verso l’ano,  poi ogni posizione che assumerete porterà la cervice in un’altra posizione quindi si potrebbero avere i problemi.

Una volta inserita e credete che sia la posizione giusta, lasciate la presa della coppetta e lasciate che si apra. Per capire se la coppetta si è aperta fate un giro col dito attorno al culetto della coppetta, se risulta essere bello tondo significa che è aperta, se invece ha forme strane no. In generale vi dico che quando la inserite e la coppetta si apre, la sentite, quando non si apre risulta essere anche fastidiosa. Io come prova, per capire se si è aperta o meno, provo a tirarla, se tirandola non esce facilmente, e anzi vi sentite tirare, in quel caso significa che la coppetta si è aperta ed ha fatto il “sottovuoto”, quindi state tranquille, se invece si tira facilmente senza sentire nulla, allora la coppetta non si è mai aperta, e bisogna ritentare, però una volta dentro provate a smuoverla un pochetto, così che riesca a trovare un po’ di spazio per aprirsi. Se al secondo tentativo ancora non si apre, allora cambiate tipo di piega, provatele tutte fino a che non trovate quella adatta al vostro corpo, e alla vostra coppetta.

piccolo suggerimento: se la coppetta non si apre in alcun modo provate ad inserirla di poco in vagina e fatela aprire subito senza portarla troppo in alto, una volta aperta spingetela verso l’alto fino a farla posizionare per bene.

Siccome se inserisco troppe immagini in questo articolo, l’articolo diventa difficile da visualizzare e impiegate troppo tempo, vi chiedo di cliccare QUI dove troverete altre info sull’inserimento della coppetta, tra cui anche il VIDEO.

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto metti mi piace o condividi
[socialring]

 

Spero di essere stata utile, Un bacione da Calliope Per rimanere sempre aggiornati clicca su ‘Mi Piace’