Si ricomincia da qua

dimagrire

L’ennesima dieta

Ogni volta che riprendo con un nuovo percorso alimentare dico sempre “Si ricomincia”, e puntualmente tutto sembra un déjà vu; Si perchè puntualmente mi ritrovo al punto d’accapo o addirittura peggio di prima.

Si ricomincia, e speriamo sia quella giusta, o almeno quella che mi permette di non rimettere tutto il peso perso.

Mi racconto velocemente e spero di non essere troppo prolissa.

 

Una vita in sovrappeso

Ho 26 anni, e da quando avevo 8 anni che mi sono sempre resa conto di essere più rotonda (in realtà erano gli altri a farmelo notare), riguardando qualche vecchia foto non mi sembra poi fossi così grassa per essere una bimba di 8 anni, eppure ricordo che già ad 8 anni pensavo di essere grassa senza capire bene il significato di questa parola che mi veniva sempre più affibbiata.

Alle scuole medie le insegnanti decisero di fare una nuova materia, chiamata Educazione Alimentare, in cui ci spiegavano come mangiare, l’importanza dell’esercizio e tutte cose belle che all’età di 11 anni a nessuno interessavano, ma tutto iniziò con un metro ed una bilancia.

Questi due strumenti non sono poi così un nocivi, ma le insegnanti non si resero conto di ciò che significavano per noi ragazzini: tutti conoscevano il tuo peso, la tue misure, la tua altezza, ma soprattutto il tuo IMC… Indice di Massa Corporea. Tutti sapevamo come calcolarlo, e tutti sapevamo chi era dentro e chi era fuori. Ebbene, io ero fuori.

Il mio cognome è con la V, e quindi fui una delle ultime a salire sulla bilancia e ad affrontare il temuto IMC.

Avevamo un quaderno per questa materia, e la prima pagina era proprio una tabella con tutti i nomi, il peso, l’altezza e il relativo IMC di ognuno di noi. (Tra parentesi ricordo benissimo come fu umiliata una mia compagna di classe; non fu umiliata dai compagni ma dalle insegnanti, lei era molto alta e robusta, e non ricordo per quale motivo non riusciva ad essere pesata sulla bilancia, e le insegnanti diedero numeri a casaccio sul suo peso, dicendo che pesava sopra i 95kg. Io e i miei compagni non avevamo assolutamente idea di quale fosse un peso “normale”, ma da come parlavano le insegnanti capimmo che questa nostra compagna non aveva un peso ideale, ed è triste che si debba sentire il peso del proprio peso in questo modo).

Ad ogni modo di quella materia “Educazione Alimentare” ricordo solo la frustrazione del non essere mai stata come gli altri, e ad oggi  (15 anni dopo), ricordo perfettamente il mio IMC, un bel 25 spaccato (pesavo 64kg per 1,60m di altezza).

Da allora non sono mai stata sotto quel numero, sono sempre andata peggiorando, periodi migliori di altri o peggiori, ma sempre sovrappeso.

 

Bilancia aiutami tu

Vi giuro, se avessi potuto, avrei preso una bilancia che mi desse numeri finti, perché ad un certo punto della mia vita mi ero resa conto che stavo bene con me stessa, ma la bilancia mentiva. Io non ero il peso indicato sulla bilancia, i ragazzini che mi venivano dietro li ho sempre avuti, e il sorriso non me l’ha mai tolto nessuno. Mi sentivo bene, ero in forma e in me non c’era nulla di male.

La cosa strana è che chi mi stava attorno, come i genitori, parenti, o anche vicini di casa, gente della quale non me ne fotteva niente, pensava di avere il diritto di dirmi che dovevo dimagrire per stare bene con me stessa, ma la cosa non faceva altro che infastidirmi, perché cercavano di portare le loro frustazioni su di me, quando a me del mio peso non mi interessava niente.

Cosi per far contento chi mi stava intorno a 16 anni cominciai la mia prima dieta; a 16 anni decretai la fine della mia tranquillità emotiva.

La mia prima dietà andò bene, mi pare persi 8 chili, arrivai nuovamente a 64 kg (e per me era più che accettabile come numero), ma poi iniziai a gestire male la mia alimentazione, subentrarono i mille problemi ormonali, ed io non mi amavo più.

Presi molto peso, e ricordo che non uscivo nemmeno più, non avevo voglia di fare nulla. Era un problema trovare abbigliamento adatto a me, insomma non fu un periodo d’oro. E mi ritrovai a 19 anni con tanti chili in eccesso e l’umore a pezzi.

 

La rinascita grazie al Blog e l’effetto yoyo

Nel gennaio del 2012 avevo 19 anni e ne dovevo compiere 20 a Marzo, decisi che avrei dovuto riprendermi in mano la vita. Sfruttai l’idea del blog per poter inserire i miei aggiornamenti, e cominciai questo percorso alimentare, durato 1 anno; in cui tra alti e bassi riuscii a perdere 15kg (sono sempre rimasta in sovrappeso comunque).

Il problema è che dopo un anno di mantenimento del peso, nel 2014 arriva la laurea, e nell’arco di 3 mesi metto ben 20kg. La cosa mi sconvolse, e quasi non ci credevo come era stato possibile che in così poco tempo avessi ripreso tutto il peso con gli interessi.

Ad ogni modo stavo bene con me stessa e me ne feci una ragione. Nei mesi a venire però ho cercato in tutti i modi di buttare giù il peso, ma con scarsi risultati.

Dal 2014 ad oggi (siamo nel 2018) ho provato così tante diete da aver perso il conto. Per lo più sono stata seguita da una nutrizionista in particolare, poi ho provato qualsiasi tipo di dieta con bibitoni, diete in prevalenza proteiche, diete a basso carico glicemico, insomma le ho provate tutte, eppure oggi il mio IMC è sconvolgente: 37.9.

 

Si ricomincia?

Stamattina mi sono svegliata molto carica e determinata. Un sabato qualunque, molto caldo per essere aprile, e

bilancia

soleggiato; secondo giorno di ciclo, ma con l’umore sorprendentemente positivo.

Erano 3 mesi (credo) che non mi pesavo, ed avevo lasciato la bilancia che segnava 97kg, cavoli mai stata questo peso. In questi mesi avevo cercato di evitare la bilancia, per non avere brutte sorprese.

La cosa strana è che da 6 anni ormai non avevo più paura della bilancia, avevo un rapporto tranquillo, e non ho mai avuto problemi a dire alle persone quale fosse il mio peso. Spesso mi pesavo in passato, anche quando non ero a dieta, giusto per tenere traccia, ma stavolta erano 3 mesi che proprio avevo il terrore; forse le 3 cifre mi facevano paura.

Ma questa mattina positiva e soleggiata ho preso coraggio; mi sono pesata e la sorpresa è stata quella di vedere il peso invariato, e quindi mi sono sentita ancora più positiva e carica per cominciare.

Si ricomincia, non perché non stia bene con me stessa, per me la bilancia mente, perché io non mi sento di essere 97kg, o almeno non mi sentivo di esserlo… il problema è la mia energia, sento che non sono più energica come ero uno o due anni fa, e sto diventando sempre più pigra, quindi voglio assolutamente ritornare all’attività di un tempo.

Chi è con me?