Salute & Benessere

Perdere 10 kg in 2 settimane: la Dieta Scarsdale

Moltissimi regimi alimentari ipocalorici promettono una perdita di peso rapida entro le prime settimane di trattamento. Ma è davvero possibile perdere peso velocemente senza arrecare danno alla salute dell’organismo? In campo dietetico i pareri si dimostrano piuttosto contrastanti a riguardo delle diete fai da te eccessivamente ferree e rapide. Il rischio maggiore, oltre ad una carenza di nutrienti essenziali, è quello di perdere effettivamente peso ma di recuperarlo subito dopo al termine del regime alimentare.

Tra le diete dimagranti più discusse del momento troviamo la dieta Scarsdale, la quale promette un calo ponderale di ben 10 kg in sole 2 settimane. Questo regime alimentare viene inoltre chiamato anche ‘SMD, Scarsdale Medical Diet’, mentre la denominazione si rifà alla clinica di studi dell’autore del percorso dimagrante. La dieta Scarsdale viene seguita da chi desidera perdere peso in modo rapido e veloce, senza avvalersi del parere del proprio medico curante, al quale è sempre preferibile rivolgersi quando si sceglie di seguire un percorso come questo.

Dieta Scarsdale: in che cosa consiste

Il regime alimentare Scarsdale consiste in una dieta iperproteica e ipoglucidica volta ad una perdita di peso rapida e ad un successivo mantenimento dei risultati raggiunti per evitare l’effetto ‘yo-yo’ e il recupero dei chilogrammi persi. La dieta Scarsdale si suddivide quindi in due fasi e prevede uno specifico menù settimanale.

La fase 1 della dieta Scarsdale prevede un menù fisso a 1000 calorie o meno al giorno, suddivisa in:

  • 43% proteine
  • 22,5% lipidi
  • 34,5% carboidrati di tipologia complessa

La prima fase del regime ipocalorico presenta una durata di 14 giorni dove non sono ammesse sostituzioni di alimenti al di fuori dei cibi presenti nel menù.

La fase 2 della dieta Scarsdale può essere seguita come mantenimento fisso, oppure utilizzata in sostituzione alla fase elencata in precedenza per raggiungere il proprio peso ideale. All’interno di questa seconda fase si trovano diversi alimenti ammessi e altri invece vietati. Tra gli alimenti ammessi troviamo:

  • carne magra
  • pesce e frutti di mare
  • uova
  • formaggi magri
  • verdure e insalata
  • frutta
  • frutta oleosa secca ma con moderazione
  • spezie
  • aceto

La seconda fase del regime ipocalorico, se alternata alla prima, deve essere seguita rigidamente per almeno 2 settimane. A livello psicologico la dieta Scarsdale risulta particolarmente ferrea e impegnativa.

Esempio Menù settimanale

  • LUNEDI’
  • Pranzo: carni magre arrostite e insalata, caffè, the o bevande dietetiche.
  • Cena: pesce magro o crostacei senza olio e altri condimenti, insalata di verdure, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • MARTEDI’
  • Pranzo: macedonia di frutta, caffè, the o bevande dietetiche.
  • Cena: hamburger magro alla griglia, verdure miste, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • MERCOLEDI’
  • Pranzo: insalata di tonno o salmone con verdure condita con limone e aceto, 1 pompelmo, caffè, the o bevande dietetiche.
  • Cena: agnello o altra carne magra arrostita, verdure, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • GIOVEDI’
  • Pranzo: due uova non fritte, una confeziona di cottage cheese o pot cheese, verdure, 1 fetta di pane tostata, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • Cena: pollo arrosto senza grasso e senza pelle, verdure, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • VENERDI’
  • Pranzo: formaggi magri, spinaci, 1 fetta di pane, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • Cena: pesce magro o crostacei, verdura , 1 fetta di pane tostata, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • SABATO
  • Pranzo: macedonia di frutta, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • Cena: pollo o tacchino arrosto, insalata di pomodori, 1 frutto di stagione, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • DOMENICA
  • Pranzo: pollo o tacchino arrosto, insalata , 1 pompelmo, caffè, thè o bevande dietetiche.
  • Cena: vitello o altra carne magra arrostita, verdure, caffè, thè o bevande dietetiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *