Milano fashion week 2020
Eventi

Milano Fashion Week 2020: tutte le novità

Si è tenuto anche quest’anno – malgrado tutte le difficoltà presentate dall’emergenza coronavirus – il consueto appuntamento con le grandi firme. Ma quali sono le novità proposte dalla Milano Fashion Week 2020? Ecco una articolo che ne riassume proposte, collezioni e successi.

Si è appena conclusa la Settimana della Moda di Milano, che quest’anno ha dovuto fronteggiare una sfida inaspettata e importante. Sebbene i risultati della Fashion Week 2020 siano usciti piuttosto “ammaccati” dall’emergenza coronavirus – presto divenuta la causa di una sorta di isteria collettiva – “Milano non si ferma”, come recita lo spot promosso sui social dal sindaco della città Beppe Sala.

Tantissimi sono stati infatti i buyers e le aziende che hanno deciso di confermare comunque la loro presenza alla manifestazione, tenendo in piedi eventi e sfilate.

Che cosa ricorderemo quindi della Milano Fashion Week 2020 e quali sono le tendenze da questa introdotte?

Proviamo a scoprirlo.

Milano Fashion Week 2020: una panoramica sugli ultimi eventi

China We Are With You

I recenti avvenimenti hanno avuto un influente peso sulla Milano Fashion Week di quest’anno, e non parliamo solo di numeri e partecipazioni. La Settimana della Moda ha infatti mostrato un’attenzione crescente verso le tendenze orientali e verso chi se ne fa rappresentante. Questa spinta verso l’Oriente è stata sicuramente incoraggiata dall’iniziativa “China We Are With You”, progettata dagli organizzatori per solidarizzare con gli stylist e i buyers cinesi.

Le creazioni di questi ultimi sono infatti state presentate attraverso dirette streaming, un modo per accorciare le distanze ai tempi del coronavirus. Spicca tra tutti il nome dello stilista di Han Wen, che ha lanciato una collezione ispirata alle vibrazioni del glam rock.

La discoteca di Philipp Plein

Si era già ampiamente parlato del fatto che il 2020 dovesse ricalcare l’onda degli anni 2020. Philipp Plein ha scelto di rendere il rimando ancor più specifico trasformando la sua passarella in una discoteca e presentando una collezione d’ispirazione futuristica.

La sfilata è stata accompagnata dalle musiche dei Daft Punk, che hanno reso lo spettacolo ancor più godibile.

Spazio agli emergenti

La Milano Fashion Week 2020 ha anche scelto di dare maggiore spazio agli emergenti. Tra questi troviamo lo stilista messicano Andrés Caballero, con il suo brand “San Andrés”.

La passerella organizzata per promuovere e presentare il marchio si è proposta come un’esperienza originale e divertente. Lo stilista ha infatti scelto di mostrare le sue creazioni d’alta moda affiancandole ai quadri da lui stesso realizzati e da cui prende ispirazione per la creazione degli abiti.

Alla creatività incoraggiante di questo nuovo artista, è stato affiancato un uso sapiente dei colori e dei tessuti impiegati per la collezione. Una prima prova niente male.

Le collezioni sostenibili

La sostenibilità non è stata al centro della Milano Fashion Week 2020, che ha scelto invece di dare attenzione ai temi caldi del periodo corrente: l’incoraggiamento alla Cina ne è un esempio. Ciononostante, la spinta alla sostenibilità non è stata dimenticata e tantissime sono state le collezioni che ne hanno perseguito gli intenti, come quella del noto brand Lineapelle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *