organizzare un battesimo
Eventi

Come organizzare un battesimo

Stai per guidare il tuo bebè verso il primo sacramento? Oggi proveremo ad illustrarti come organizzare un battesimo senza troppe difficoltà.

Il battesimo è un momento importante nella vita di un bambino. Tutti conosciamo il significato dietro a questo bellissimo rito religioso, che è un po’ anche il primo passo da muovere verso la religione cattolica.

Molte volte però l’importanza della celebrazione viene trascurata quando ci si fa prendere dall’agitazione. Quasi sempre infatti al battesimo segue un rinfresco, a cui il più delle volte prendono parte anche amici e parenti. L’organizzazione della piccola festicciola spetta sempre ai genitori. Capiamo che, soprattutto quando si è entrati da poco nelle vesti di mamma o papà, la cosa possa risultare difficile e anche molto stressante. In effetti tutta quanta la vita di un neo genitore è sottoposta a delle difficoltà: tra prime poppate, svezzamenti e pannolini, organizzare un evento non dev’essere la cosa più semplice del mondo.

Anche per questo abbiamo pensato oggi di fornirti delle preziose linee guida per la pianificazione di un battesimo di successo.

Scegli la chiesa

La prima cosa da fare per organizzare un battesimo è quella di scegliere la chiesa dove celebrare il rito. Se hai scelto di introdurre il bambino alla religione cattolica, allora avrai sicuramente il tuo personalissimo luogo di culto. Sulla chiesa infatti non c’è molto da dire, se non che è molto importante avere un legame con il posto e con il parroco. Ciò che vogliamo dire è che per riuscire ad organizzare un battesimo perfetto, è necessario saper dialogare con l’istituzione religiosa, arrivare psicologicamente preparati al rito e ovviamente partecipare a un corso preparatorio attraverso cui conoscere tutte le procedure (anche burocratiche) da seguire.

La location

Ben più importante è la scelta della location e ti spieghiamo subito il perché. Il rito è sicuramente ciò che muove l’intero evento, ma non c’è bisogno di fare grosse selezioni sull’edificio religioso. Al contrario però, se hai deciso di lasciar proseguire la cerimonia anche dopo il battesimo, bisogna scegliere con grande cura la location, poiché una scelta sbagliata potrebbe pregiudicare tutto.

Per essere giusta una struttura deve avere spazi esterni per lasciare giocare i bambini, spazi al coperto in casa di pioggia e aria condizionata o riscaldamento a seconda della stagione.

Il cibo

Per il rinfresco bisogna puntare ovviamente sulla qualità del cibo. Un primo consiglio utile è quello di preferire un ricevimento con poche portate. Un battesimo non è un matrimonio e un rinfresco troppo lungo potrebbe sfinire e annoiare gli invitati. La soluzione migliore risiede probabilmente nel buffet.

L’abbigliamento

L’abbigliamento per i genitori deve essere formale, parliamo di un rito importante! È necessario comunque rispettare le norme di un dress code decoroso e senza troppi fronzoli: ricorda che la cerimonia si svolge in un luogo di culto. Diverso è invece il discorso per il bambino, per il quale bisogna scegliere un vestito carino, elegante, originale ma soprattutto comodo.

Per questo consigliamo di evitare abiti troppo stretti o realizzato con stoffe irritanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *