Come proteggersi dal freddo con l'alimentazione
Salute & Benessere

Come proteggersi dal freddo con l’alimentazione

Ci accingiamo a sperimentare il freddo. C’è la possibilità di combattere il freddo a tavola scegliendo i cibi giusti. Quando le temperature sono infatti basse oltre a coprirci bene e anche a mantenere l’ambiente caldo potremo scegliere i piatti ideali per aiutarci a sentire meno freddo. Una dieta equilibrata e anche bilanciata sarà infatti particolarmente utile sia per offrirci ristoro ma anche per fronteggiare tutti gli effetti negativi del freddo.

Ci sono infatti degli alimenti che hanno la capacità di riscaldare l’organismo e anche di aiutare a contrastare lo stress che ne può derivare. Ci sono infatti dei veri e propri cibi anti freddo che aiutano a stare caldi e anche a rafforzare il sistema immunitario e che aiuta a prevenire i malanni di stagione. Vediamo quindi quali sono i cibi che non devono mai mancare sulle tavole in inverno?

Il parere del nutrizionista

Il regime alimentare deve essere sempre vario e bilanciato, ma ci sono 3 gruppi di alimenti in particolare che sono essenziali per scaldare e completi dal punto di vista nutrizionale: zuppe, vegetali e frutta secca. Gli altri cibi vanno alternati mantenendo la centralità di questi, utilissimi per l’organismo.

Le zuppe e le minestre sono le regine dei pasti invernali, anche perché sono piatti unici facili da preparare, nutrienti e a misura di dieta. E contrastano il freddo come pochi altri piatti. Poi non devono mancare frutta e verdura, ricche di sali minerali e di vitamine fondamentali per il loro potere antiossidante e antinfiammatorio. È essenziale “rafforzare l’organismo e sostenerlo nella prevenzione dei mali di stagione, dalle malattie respiratorie alle influenze.

È bene mangiare frutta e verdura ricca di vitamina A (come zucca, radicchio e carote) e di vitamina C (come i kiwi e gli agrumi). L’ideale è abbinarle a secondi piatti di pesce e carne, fondamentali in una dieta equilibrata. Non dobbiamo infatti dimenticarci del pesce: il tonno e gli altri tipi di pesce azzurro sono antinfiammatori e quindi aiutano a prevenire l’influenza”.

Un posto importante sulla tavola invernale è riservato anche alla frutta secca. Da abbinare anche alle verdure, ha un gusto avvolgente e una grande ricchezza di minerali che proteggono il sistema immunitario.

Legumi

I fagioli, le lenticchie, i piselli e i ceci sono caldi, corroboranti e ricchi di ferro. E farne scorta è particolarmente importante d’inverno perché la carenza di ferro fa sentire di più il freddo. Insieme ai cereali sono ancora più gustosi, nutrienti e sazianti.

I cereali

I cereali forniscono energia e rivestono particolare importanza per combattere il freddo a tavola. Nella versione integrale i cereali sono ancora più ricchi di vitamine del gruppo B, che aumentano la resistenza al freddo. Puoi usarli per i pasti principali, preferibilmente abbinati ai legumi per un classica pasta e fagioli o pasta e ceci. Ti scalderai e rimarrai sazio a lungo.

Frutta secca

Noci, mandorle, nocciole e pistacchi contengono vitamina E (antiossidante e amica del sistema immunitario) e sali minerali. Lo zinco, in particolare, presente soprattutto nelle noci, aiuta a rafforzare le difese immunitarie e protegge anche la pelle provata dal freddo.

Carne, pesce e uova

Tutte le fonti proteiche sono importanti con il freddo. Il consumo di proteine attiva infatti la termogenesi, quindi la produzione di calore. Da privilegiare le carni bianche e il pesce azzurro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *