Salute & Benessere

Schiarire i capelli in modo naturale: schiaritura inglese, miele, birra, metodi e consigli

Schiarire i capelli seguendo i metodi tradizionali chimici rischia di danneggiare, soprattutto nel lungo periodo, la salute del cuoio capelluto, delle radici, delle punte e dell’intera lunghezza della capigliatura. Proprio per questo motivo, nel corso degli ultimi anni, moltissime persone hanno deciso di affidarsi a metodi e rimedi naturali per schiarire i propri capelli. Ma è davvero possibile ottenere una schiaritura al pari delle tinture tradizionali? Schiarire i capelli in modo naturale significa ottenere un riflesso dorato a tonalità variabile a seconda della colorazione di base.

Nella maggior parte dei casi non è possibile ottenere un biondo platino eccessivamente chiaro, ma alcune tecniche naturali consentono di ottenere un effetto armonioso senza danneggiare la struttura dei capelli. Tra i metodi più diffusi si trovano la schiaritura inglese, la schiaritura al miele, la schiaritura alla birra.

Schiarire i capelli con il metodo inglese

Per schiarire i capelli seguendo il metodo inglese è necessario seguire una ricetta specifica. In questo caso occorrono:

  • 6 cucchiaia di acqua distillata
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1/2 cucchiaio di olio di oliva
  • 1 cucchiaio di cannella, oppure di zenzero.

Gli ingredienti appena citati non devono essere modificati in alcun modo se si vuole ottenere un effetto schiarente sui capelli. Ogni ingrediente deve essere amalgamato insieme fino all’ottenimento di un composto omogeneo, lasciando riposare il tutto per 1 ora di tempo, dopodiché sarà possibile travasare il tutto all’interno di un contenitore dotato di tappo spray. La ricetta inglese può essere quindi spruzzata su tutte le lunghezze e lasciata in posa per 1 ora di tempo.

I capelli più chiari possono ottenere benefici immediati, mentre le basi più scure dovranno avvalersi di più trattamenti. I capelli tendenti al bruno e al nero otterranno risultati piuttosto scarsi con la tecnica inglese. La lozione, utilizzata nel modo corretto, non presenta alcun effetto collaterale e controindicazione per la salute della capigliatura.

Schiarire i capelli con il miele

Per schiarire i capelli con il miele occorrono:

  • 4 parti di miele
  • 1 parte di acqua o aceto di mele

Entrambi gli ingredienti devono essere mescolati all’interno di una ciotola fino all’ottenimento di una lozione omogenea. Per aumentare l’effetto schiarente, soprattutto per le basi più scure, è possibile aggiungere al composto poche gocce di perossido di idrogeno per ottenere una decolorazione fino a 2 toni in più. La lozione deve essere applicata su tutte le lunghezze dei capelli, protetti con una cuffia da doccia e lasciata in posa per circa 2 ore di tempo prima del lavaggio.

Schiarire i capelli con la birra

La birra viene utilizzata spesso per schiarire i capelli in alternativa alle tinture tradizionali più aggressive. Per realizzare una lozione schiarente sono necessari:

  • 1 o più bottiglie di birra a seconda della lunghezza dei capelli (non necessariamente costose)

La birra deve essere versata all’interno di una bacinella dove intingere i capelli a testa in giù per alcuni minuti. Successivamente i capelli possono essere strizzati e protetti con della pellicola trasparente da cucina, oppure una cuffia da doccia e lasciati in posa per circa 1 ora di tempo. In alternativa, per un effetto più efficace, i capelli possono essere lasciati asciugare al sole senza lavaggio.

Metodi e consigli

Per schiarire i capelli in modo del tutto naturale si possono utilizzare anche diversi altri ingredienti come:

  • acqua e limone
  • acqua e camomilla e limone
  • acqua, camomilla e miele
  • acqua e birra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *